Sociale: Pasti a domicilio

Ultima modifica 8 novembre 2022

Descrizione

Le persone che abitando in un alloggio privato non sono in grado di provvedere da soli o tramite i propri familiari alla preparazione del cibo possono richiedere la consegna a domicilio di pranzi confezionati, monodose. La consegna avviene da parte di operatori comunali tutti i giorni della settimana,in un orario compreso tra le 11 e le 13 con esclusione dei festivi.
I pasti sono forniti dalla ditta SE.RI.MI. di Mira.

 

Dove Rivolgersi

Interventi Sociali
Municipio Viale Rimembranze, 1
30035 - Mirano (VE)

 

Addetti

a.s. Emanuela Quinz
tel. 0415798319 e-mail emanuela.quinz@comune.mirano.ve.it

 

Requisiti del richiedente

Ogni persona che ritenga di non essere in grado di provvedere da sola o tramite i propri familiari, alla preparazione dei pasti può richiedere il servizio che verrà erogato compatibilmente alle risorse a disposizione.

 

Modalità di richiesta

Le persone interessate possono fare richiesta attraverso l'utilizzo di apposito modulo predisposto dal Servizio Interventi Sociali, scaricabile a fine pagina, da inoltrare al Comune con le seguenti  modalità:

 

Documentazione da presentare

Da concordare con l'Assistente Sociale di riferimento

 

Iter

1. Presentazione della domanda
2. Istruttoria da parte del Servizio
3. Acquisto buoni pasto da parte dell'interessato presso lo Sportello Sociale con pagamento in contanti o tramite il Portale Pago.PA*
4. Consegna del pasto al richiedente e ritiro buono pasto da parte dell'operatore

 

Tempi

Risposta all'istanza del cittadino entro trenta giorni dal ricevimento della stessa

 

Contribuzione a carico del cittadino

Il costo complessivo del servizio di consegna pasti a domicilio è composto dal costo del pasto, che dal 06.10.2021 ammonta ad € 5,302 (Iva inclusa) con adeguamento Istat a settembre, e da una quota fissa quale concorso al pagamento del singolo trasporto (o parte di esso) di € 1,50.
E' possibile chiedere l'esenzione dal pagamento della quota fissa di consegna del pasto di € 1,50 in presenza di un ISEE inferiore ad € 7.500,00.

L'acquisto dei buoni pasto può essere effettuato tramite il portale Pago.PA* oppure con pagamento in contanti presso lo Sportello Sociale su appuntamento nei giorni di lunedì e mercoledì dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e giovedì dalle ore 15.00 alle ore 17.00.

* utilizzando il Portale PagoPa MyPay - Portale dei Pagamenti della Regione del Veneto (link https://mypay.regione.veneto.it/pa/home.html):
- selezionare l’ente beneficiario “Comune di Mirano”
-  posizionarsi nella sezione "Altre tipologie di pagamento"
- scegliere, tra le varie possibilità, la tipologia di pagamento "Servizi alla persona e servizi sociali"
- compilare il modulo con i dati richiesti, specificando nella causale la dicitura “buoni pasto sig./sig.ra _____________”.

Il portale genera un avviso di pagamento; il pagamento può essere effettuato tramite canali telematici (app, home banking) o fisicamente presso gli operatori abilitati (poste, banche, tabaccai, ricevitoria, ecc.,). Infine il sistema genera la ricevuta di avvenuto pagamento.

Per ottenere i buoni pasto è necessario inviare copia della ricevuta di pagamento via fax al n. 041-5798373 o via email a entrambi questi indirizzi: meri.malvestio@comune.mirano.ve.it e raja.zambon@comune.mirano.ve.it.
Una volta in possesso della ricevuta, il Servizio Interventi Sociali provvederà, tramite un operatore comunale, alla consegna all'interessato dei buoni pasto acquistati.

 

Normativa di riferimento

Regolamento in materia di servizi e prestazioni sociali approvato dal Consiglio Comunale con delibera n. 80 del 22/12/2015
Delibera Giunta Comunale n. 208 del 28.11.2020 "Determinazioni della Giunta Comunale per l'anno 2021 in ordine al Regolamento in materia di servizi e prestazioni sociali".
D.P.C.M. n. 159/2013 e provvedimenti attuativi (Riforma ISEE)

 

Modulistica

Modulo domanda pasti a domicilio

Modulo domanda esonero pasti

Modulo disattivazione pasti

 

Reclami, ricorsi ed opposizioni

In conformità a quanto disposto dall’art. 3, comma 4 della L. 241/90 verso il provvedimento di non concessione è ammesso ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale di Venezia nel termine di 60 giorni dal ricevimento della comunicazione (Legge 06.12.1971 n. 1034 e successive modificazioni), ovvero ricorso straordinario al Presidente della Repubblica nel termine di 120 gg. dal ricevimento della comunicazione (D.P.R. 24.11.1971, n. 1199).

 

Responsabile del Procedimento: dott.ssa Federica Torresan

tel: 0415798338 - email: interventi.sociali@comune.mirano.ve.it