PM10: Mirano è rientrato nel livello verde

Pubblicato il 20 dicembre 2021 • Avvisi e scadenze

Oggi 20 dicembre ARPAV - Dipartimento Regionale Qualità dell'Ambiente ha comunicato il rientro al livello verde per il PM10 nell’area di Mirano.

Pertanto restano attive le misure per il livello verde previste dall’ordinanza n. 41/2021 per limitare il livello di concentrazione degli inquinanti, secondo quanto previsto dall'Accordo di Programma per l'adozione coordinata e congiunta di misure per il miglioramento della qualità dell'aria nel Bacino Padano e come integrato dalle DGRV n. 238/2021 e n. 1089/2021.

In dettaglio le misure:

  • Limitazioni impianti termici, combustioni all’aperto e spandimento liquami.
    In sintesi con livello verde: limite di 17° C (+ 2 di tolleranza) per il riscaldamento di edifici adibiti ad attività industriali, artigianali e assimilabili; limite di 19° C per tutti gli altri edifici. Divieto di utilizzo di tutti i generatori di calore domestici alimentati a biomasse legnosa aventi prestazioni energetiche ed emissive che non sono in grado di rispettare i valori previsti almeno per la classe 3 stelle (così come classificati dalla DGRV n. 1908/2016). Divieto di combustione all’aperto, in ambito agricolo e di cantiere. Con livello arancio e rosso limitazioni aggiuntive.

  • Limitazioni al traffico veicolare sul territorio comunale ricadente all’interno del perimetro individuato nella planimetria allegata all’ordinanza.
    In sintesi: nel livello di allerta 0 “verde”, dalle 8.30 alle 18.30 dal lunedì al venerdì feriali, è vietata la circolazione per i veicoli, sia privati che commerciali Euro 0 e 1 benzina e quelli privati e commerciali diesel Euro 0, 1, 2 e 3. Le limitazioni dei veicoli (privati e commerciali) E4 diesel non si applicano in emergenza Covid. Con livello arancio e rosso limitazioni aggiuntive.

Il Bollettino di allerta PM10 è disponibile alla pagina https://www.arpa.veneto.it/inquinanti/bollettino_allerta_PM10.php