Prosegue il livello di allerta 2 – rosso per il PM10

Pubblicato il 2 febbraio 2022 • Avvisi e scadenze

A seguito del bollettino emesso oggi 2 febbraio, ARPAV - Dipartimento Regionale Qualità dell'Ambiente comunica che nell'area "Mirano" (che comprende i comuni di Mirano, Campolongo Maggiore, Camponogara, Dolo, Fiesso d'Artico, Fossò, Noale, Pianiga, Salzano, Santa Maria di Sala, Stra, Vigonovo - link alla tabella di corrispondenza aree e comuni dell'ARPAV) prosegue il livello di allerta 2 - rosso per il PM10. 

L’area “Mirano” non ha l'analizzatore automatico di PM10 (centralina automatica di rilevazione sul territorio) e pertanto l'Unità Organizzativa Qualità dell'Aria di ARPAV effettua la valutazione del numero dei superamenti del valore limite giornaliero mediante stima modellistica, con il sistema SPIAIR.

Il livello rosso, attivato dopo 10 giorni consecutivi di superamento del valore di 50 μg/m3 della concentrazione di PM10, sarà in vigore fino all'emissione del prossimo bollettino, il 4 febbraio 2022.

Pertanto restano in vigore le misure previste dall’ordinanza n. 48/2021 per limitare il livello di concentrazione degli inquinanti, secondo quanto previsto dall'Accordo di Programma per l'adozione coordinata e congiunta di misure per il miglioramento della qualità dell'aria nel Bacino Padano e come integrato dalle DGRV n. 238/2021 e n. 1089/2021.

 

Rispetto al livello verde, per il livello arancio scattano ulteriori limitazioni:

  • divieto di circolazione tutti i giorni dalle ore 8.30 alle ore 18.30 per le autovetture diesel fino a Euro 4;
  • temperatura degli ambienti riscaldati non superiore a 18°C (mentre per edifici industriali e artigianali resta a 17°C);
  • divieto di utilizzo di generatori di calore domestici alimentati a biomasse legnosa con prestazioni energetiche ed emissive che non rispettano i valori della classe 4 stelle;
  • divieto di qualsiasi tipologia di combustione all’aperto compresi i barbecue e fuochi d’artificio;
  • spandimenti di liquame solo mediante iniezione o con interramento immediato.

 

Rispetto al livello arancio, per il livello rosso scattano ulteriori limitazioni:

  • divieto di circolazione tutti i giorni dalle ore 8.30 alle ore 18.30 per ciclomotori e motocicli euro 0 a due tempi e per veicoli commerciali alimentati a diesel Euro 4;
  • l’obbligo di interramento concimi a base di urea entro 24 ore fatti salvi i casi di distribuzione in copertura o su prati e pascoli disciplinati nella normativa nitrati.

 

Per le deroghe consentite vedere l’ordinanza n. 48/2021.

Il Bollettino di allerta PM10 è disponibile alla pagina https://www.arpa.veneto.it/inquinanti/bollettino_allerta_PM10.php