Guida ai Servizi - Comune di Mirano home  | mappa | sito Comune

...cerca

Servizi alla PersonaServizi Demografici
Servizi Scolastici
Unità Valutativa Multi Dimensionale
Presa in carico multidisciplinare
Descrizione:
La Regione Veneto, consapevole che i bisogni dell'anziano e delle persone
con disabilità sono diversi e complessi e che ciascuna persona ha diritto
ad una risposta adeguata ai "suoi problemi", ha sviluppato un sistema
organico di servizi a favore del cittadino ed in particolare modo a favore
della persona anziana.
Il perno di questo sistema è dato dall'integrazione tra i servizi sociali e
quelli sanitari, tra gli operatori del Comune e quelli dell'Azienda Ulss che
avviene all'interno delle UNITA'VALUTATIVA MULTI DIMENSIONALE.
Tali Unità distrettuali hanno il compito di valutare in maniera integrata i
bisogni espressi da ciascuna persona anziana e/o disabile e di predisporre
un progetto personalizzato utilizzando uno o più servizi esistenti
(assistenza domiciliare, centro diurno, casa di riposo...).

Dove Rivolgersi:

Interventi Sociali
Municipio Viale Rimembranze, 1
30035 - Mirano (VE)
Distretto socio-sanitario dell'Azienda Ulss 13, sede di Via Pisacane, 3 - Spinea, telef. 041 999945, sede di via Miranese,18 Mirano, telef. 041 5795692.
Al proprio medico di base

Quando:

SPORTELLO SOCIALE: lunedì e mercoledì 9.00 - 12.00, giovedì 15.00 - 17.00.
ASSISTENTI SOCIALI: lunedì 9.00 - 12.00, giovedì 15.00 - 17.00. Mercoledì su appuntamento

Addetti:

a.s. Federica Torresan
a.s. Emanuela Quinz
Requisiti del richiedente
Le persone devono essere residenti nel Comune di Mirano e ritenere di essere nella condizione di aver bisogno dell'attivazione di una UVMD per un progetto personalizzato.



Modalità di richiesta
Presentazione di domanda scritta al Protocollo del Comune, su apposito modulo predisposto dal Servizio Interventi sociali.



Documentazione da presentare
Da concordare successivamente al colloquio con l'operatore sociale di riferimento.



Iter
1. Presentazione della domanda
2. L'Assistente Sociale del Comune e il medico di famiglia, per rispondere adeguatamente ai bisogni dell'anziano in difficoltà e della sua famiglia, valuteranno la situazione complessiva, avvalendosi anche di professionalità specifiche per la problematica in discussione.
3. L' UVMD propone un progetto assistenziale e riabilitativo che si avvale di tutta la rete dei servizi presenti nel territorio (esempio: permanenza a domicilio con un programma terapeutico/riabilitativo, temporaneo accesso in ospedale e day-hospital, accesso in RSA, casa di riposo..)
4. Invio all'interessato della sintesi di verbale di UVMD da parte del Distretto Socio-Sanitario;
5. Attivazione degli interventi/servizi individuati anche attraverso l'inserimento del nominativo dell'intressato nella graduatoria unica (presente presso il Dipartimento dei Servizi Territoriali dell'AULSS 13) per l'accesso alle strutture protette;



Tempi
Entro 60 giorni dalla data di protocollo della domanda presentata verranno conclusi i punti dal 2 al 3.



Contribuzione a carico del cittadino
Nessuna.



Note
Perché il bisogno di ogni persona venga valutato con gli stessi criteri in tutto il territorio regionale viene utilizzo uno strumento chiamato "S.VA.M.A" (scheda di valutazione multi dimensionale della persona anziana). Questa scheda deve essere compilata dal medico di medicina generale e dall'Assistente Sociale del Comune e riassume tutte le informazioni utili a descrivere sotto i diversi aspetti (sociale, sanitario, assistenziale) la situazione della persona anziana.



Normativa di riferimento
L. 8.11.2000 n.328 Legge quadro per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali;
Piano Socio Sanitario Regionale;
L.R. 56/96;
D.G.R. n. 2034 del 1996 e successive modifiche ed integrazioni.
Piano di Zona dei Servizi 2011/2015



Modulistica


Domanda attivazione UVMD (43 K)


Reclami, ricorsi e opposizioni
In conformità a quanto disposto dall’art. 3, comma 4 della L. 241/90 verso il provvedimento di non concessione è ammesso ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale di Venezia nel termine di 60 giorni dal ricevimento della comunicazione (Legge 06.12.1971 n. 1034 e successive modificazioni), ovvero ricorso straordinario al Presidente della Repubblica nel termine di 120 gg. dal ricevimento della comunicazione (D.P.R. 24.11.1971, n. 1199).




Responsabile del Procedimento: dott.ssa Licia Barzan
nr. Scheda: SS1.05 Responsabile Aggiornamento:
a.s. Federica Torresan
Revisionata il: 10/08/17

Schede della categoria