Guida ai Servizi - Comune di Mirano home  | mappa | sito Comune

...cerca

Servizi alla PersonaServizi Demografici
Servizi Scolastici
Centro diurno Arcobaleno
Centro diurno per anziani autosufficienti o parzialmente autosufficienti
Descrizione:
Il Centro Diurno "Arcobaleno", situato presso l'ex scuola elementare di Vetrego, è nato con l'obiettivo di consentire agli anziani di incontrarsi per socializzare, per sviluppare attività ludiche mirate alla reciproca conoscenza e all'interazione e per intervenire su tali relazioni favorendole al fine di mantenere l'autonomia dell'anziano.E' aperto dalle 9:00 alle 15:00 il lunedì, mercoledì e venerdì.

Dove Rivolgersi:

Interventi Sociali
Municipio Viale Rimembranze, 1
30035 - Mirano (VE)

Quando:

SPORTELLO SOCIALE: lunedì e mercoledì 9.00 - 12.00, giovedì 15.00 - 17.00.
ASSISTENTI SOCIALI: lunedì 9.00 - 12.00, giovedì 15.00 - 17.00. Mercoledì su appuntamento

Addetti:

a.s. Emanuela Quinz
Requisiti richiesti
Anziani oltre i 65 anni residenti nel Comune di Mirano, che vivono soli , in coppia o in famiglia, in condizioni di autosufficienza o di parziale autosufficienza, attestata da certificato medico, o in situazione di particolare solitudine o disagio.



Modalità di richiesta
Domanda su apposito modulo predisposto dal Servizio Interventi Sociali, corredato da certificazione medica.



Documentazione da presentare
Da concordarsi successivamente all'inoltro della domanda con l'operatore di riferimento.



Iter
1. Presentazione della domanda;
2. Istruttoria da parte del servizio sociale professionale con eventuale visita domiciliare;
3. Eventuale inserimento in graduatoria;
4. Inserimento al centro diurno;
5. Invio rendicontazione all'utente per il pagamento del concorso alla spesa.



Tempi
Inserimento in graduatoria entro 60 (sessanta) giorni dalla data di presentazione della domanda al protocollo.



Contribuzione a carico del cittadino
Per i cittadini residenti:
1. La compartecipazione ai costi del servizio di Centro Diurno da parte dei partecipanti prevede il concorso alla spesa per il trasporto al Centro, definito in forfetari € 36,00 (trentasei) mensili, per ogni utente ed indipendentemente dai giorni di frequenza, con invio della rendicontazione all'utente per il pagamento;
2. Acquisto diretto dei buoni pasto da parte degli utenti al costo unitario di € 5,126 (IVA inclusa) con annuale adeguamento ISTAT;
3. A partire dal 1 Settembre 2016 verrà applicata una tariffa fissa mensile pari a € 36,00 quale compartecipazione al costo del servizio;
4. Esenzione/riduzione dal pagamento della quota forfetaria di € 36,00 mensili per gli utenti che non usufruiscono del servizio di trasporto effettuato dal Comune di Mirano;
4. Esenzione dal pagamento della quota di trasporto e della quota di compartecipazione al costo del servizio con ISEE pari o inferiore ad € 7.500,00.

Per i cittadini non residenti:
1. Non viene garantito il servizio di trasporto;
2. Viene applicata una tariffa fissa mensile di compartecipazione al costo del servizio pari a € 100,00.
3. Acquisto diretto dei buoni pasto da parte degli utenti al costo unitario di € 5,126 (IVA inclusa) con annuale adeguamento ISTAT.



Note



Normativa di riferimento
DGC n. 140/2001 "Approvazione progetto centro diurno anziani denominato "Arcobaleno" e definizione del concorso da parte degli utenti.
Regolamento in materia di servizi e prestazioni sociali approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n.80 del 22/12/2015.
Delibera Giunta Comunale n. 7 del 28/01/2016 " Determinazioni della Giunta Comunale per l'anno 2016 in ordine al Regolamento in materia di servizi e prestazioni sociali".



Modulistica


Richiesta di accesso al centro diurno (19 K)

Scheda di valutazione (25 K)

richiesta esonero (20 K)


Reclami, ricorsi e opposizioni
In conformità a quanto disposto dall’art. 3, comma 4 della L. 241/90 verso il provvedimento di non concessione è ammesso ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale di Venezia nel termine di 60 giorni dal ricevimento della comunicazione (Legge 06.12.1971 n. 1034 e successive modificazioni), ovvero ricorso straordinario al Presidente della Repubblica nel termine di 120 gg. dal ricevimento della comunicazione (D.P.R. 24.11.1971, n. 1199).




Responsabile del Procedimento: dott.ssa Licia Barzan
nr. Scheda: SS1.08 Responsabile Aggiornamento:
a.s. Emanuela Quinz
Revisionata il: 10/08/17

Schede della categoria