Informativa ai sensi della legge sulla privacy

Art. 13 del D.L.gs. 196/2003 e s.m.e i.
Sul trattamento dei dati personali raccolti dal Comune di Mirano
per l’esercizio delle funzioni istituzionali previste da leggi e/o regolamenti comunali

In ottemperanza a quanto disposto dall’art. 13 del Decreto Legislativo 30.06.2003 nr.196 (Codice in materia di protezione dei dati personali), Le forniamo qui di seguito l’informativa riguardante il trattamento dei suoi dati personali che sarà effettuato dal Comune di Mirano nello svolgimento delle funzioni istituzionali.
Per trattamento dei dati personali si intende la raccolta, la registrazione, l’organizzazione, la conservazione, l’elaborazione, la modifica, l’utilizzo, la comunicazione, la diffusione e la cancellazione delle informazioni riguardanti i soggetti di riferimento.
I dati personali sono trattati nell’ambito della normale attività dell’Ente, oltre alle attività connesse e strumentali.

1) Finalità e modalità del trattamento
Il trattamento a cui saranno sottoposti i dati personali acquisiti ha come finalità gli adempimenti amministrativi previsti dagli obblighi di legge, nonché l’emanazione di atti e provvedimenti ove il procedimento consegua obbligatoriamente ad un’istanza, ovvero debba essere iniziato d’ufficio, per la promozione di eventi, iniziative, invio di materiale informativo da parte del Comune.
I suoi dati potranno essere trattati manualmente (ad esempio su supporto cartaceo) e/o attraverso strumenti automatizzati (ad esempio utilizzando procedure e supporti elettronici) e comunque in conformità alle disposizioni normative vigenti in materia.

2) Natura del conferimento dei dati
Il conferimento dei dati è necessario per concludere i procedimenti amministrativi e garantire l’attività di erogazione dei servizi, al fine di adempiere agli obblighi previsti da leggi, regolamenti e dalla normativa comunitaria, ovvero a disposizioni impartite da autorità e organi di vigilanza e controllo.
Nelle ipotesi in cui tale acquisizione non sia necessaria, verrà indicata nei moduli a disposizione dell’utenza.

3) Mancata indicazione dei dati
Relativamente ai procedimenti amministrativi che rientrano nelle competenze funzionali del Comune di Mirano e che conseguono obbligatoriamente ad una istanza, ovvero che debbono essere iniziati d’ufficio ai sensi dell’art. 2, 1° comma della legge 241/90, un eventuale rifiuto, da parte dell’interessato, di conferire i dati legalmente richiesti, potrà determinare l’impossibilità di concludere l’iter del procedimento.

4) Categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati
Potranno venire a conoscenza dei suoi dati i responsabili del trattamento, nonché gli incaricati del trattamento, gli incaricati alla manutenzione degli elaboratori elettronici e tutti i collaboratori autorizzati dal Comune di Mirano.
I soggetti che operano sotto la diretta autorità del “responsabile del trattamento” sono stati designati incaricati dei trattamenti ed hanno ricevuto, al riguardo, adeguate istruzioni operative,
con particolare riferimento all’adozione delle misure minime di sicurezza, al fine di garantire la riservatezza dei suoi dati che non saranno diffusi.
Potranno essere comunicati soltanto a pubbliche amministrazioni e a soggetti privati che possono accedere ai dati a forza di disposizione di legge, di regolamento o di normativa comunitaria, nei limiti previsti da tali norme; a soggetti nostri consulenti, nei limiti necessari per svolgere il loro incarico:
La durata del trattamento è legata al procedimento e/o all’iniziativa promossa dall’Amministrazione.

5) Titolare
Titolare dei trattamenti dei suoi dati è il “Comune di Mirano” nella persona del Sindaco pro tempore con sede in Piazza Martiri 1 – 30035 Mirano (Ve).
I responsabili del trattamento dei suoi dati personali sono i dirigenti comunali titolari degli uffici e servizi di cui l’area di appartenenza, domiciliati presso la sede comunale. L’elenco aggiornato degli stessi si trova all’indirizzo internet ww.comune.mirano.ve.it

6) Diritti dell’interessato di cui al D.Lgs. 196/2003 – articoli 7 – 8 - 9
L’interessato ha diritto di ottenere la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma chiara e accessibile.
L’interessato ha diritto di ottenere l’indicazione:
a) dell’origine dei dati personali;
b) delle finalità e modalità del trattamento,
c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l’ausilio di strumenti elettronici;
d) degli estremi identificativi del titolare e dei responsabili;
e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati;
L’interessato ha diritto di ottenere:
a) l’aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l’integrazione dei dati;
b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
c) l’attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato:
L’interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:
a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.

L’esercizio di cui sopra può essere esercitato direttamente o conferendo, per iscritto, delega o procura a persone fisiche, enti, associazioni od organismi. L’interessato può altresì farsi assistere da una persona di fiducia,
I diritti di cui all’art. 7 riferiti a dati personali concernenti persone decedute possono essere esercitati da chi ha un interesse proprio, o agisce a tutela dell’interessato o per ragioni familiari meritevoli di protezione.