DAT - Disposizioni anticipate di trattamento (testamento biologico).
Iscrizione nel registro comunale

Con la legge n. 219/2017 sono state introdotte nell’ordinamento giuridico italiano le Disposizioni Anticipate di Trattamento (DAT) conosciute anche come Testamento biologico.

Per DAT - Disposizioni anticipate di trattamento, si intendono gli atti con i quali una persona maggiorenne e capace di intendere e di volere (in previsione di una eventuale futura incapacità a prendere decisioni in autonomia e dopo aver acquisito adeguate informazioni mediche sulle conseguenze delle proprie scelte) esprime le proprie intenzioni in materia di trattamenti sanitari, il consenso o diniego rispetto ad accertamenti diagnostici o scelte terapeutiche e l'eventuale nomina, con atto scritto, di una persona di fiducia (“Il fiduciario”) che la rappresenti nel rapporto con il medico e gli ospedali.

In base alla legge n. 219/2017 le DAT possono essere rese:



Il Comune di Mirano aveva attivato, nel 2017, un servizio di raccolta dei testamenti biologici erogato da un notaio presso gli uffici comunali, in base ad apposita convenzione con il Collegio Notarile di Venezia. Alle dichiarazioni già rese dai cittadini con tale modalità si applicano le nuove disposizioni normative e pertanto non devono essere ripresentate.

 

Il fiduciario
Il fiduciario è colui che accetta l'incarico dal disponente di rappresentarlo nelle relazioni con il medico e con le strutture sanitarie e al quale, in caso di bisogno, il Comune consegnerà il documento contenente le DAT.
Il fiduciario potrà rinunciare al proprio incarico comunicandolo al disponente con atto scritto, sarà cura del disponente informare l'Ufficio di Stato Civile dell'avvenuta rinuncia. In assenza di nomina o di rinuncia del fiduciario, le DAT potranno essere fatte valere con l'intervento del Giudice Tutelare.
La revoca del fiduciario dovrà essere fatta con le stesse modalità previste per la nomina, senza obbligo di motivazione.
Il fiduciario può essere nominato nelle DAT, o con un atto successivo, che è allegato alle DAT, e in entrambi i casi deve sottoscrivere il documento che contiene la sua nomina.

 

Deposito delle DAT e iscrizione nel registro comunale
Con la Deliberazione n. 37 del 06.03.2018 la Giunta Comunale ha istituito il registro previsto dalla legge n. 219.

Per procedere al deposito delle DAT e all'iscrizione al registro comunale è necessario fissare un appuntamento, telefonando ai Servizi al Cittadino e Multisportello, ai numeri 041.5798415/403/412/401, oppure inviando un'e-mail a sportello.unico@comune.mirano.ve.it

Si ricorda che solo i cittadini residenti a Mirano, maggiorenni e capaci di intendere e di volere possono depositare presso il Comune le loro DAT.

 

Il deposito delle DAT è gratuito. La richiesta di annotazione sull'apposito registro, i documenti contenenti le volontà del disponente e la loro conservazione presso il Comune sono esenti dall'obbligo di registrazione, dall'imposta di bollo e da qualsiasi altro tributo, imposta, diritto e tassa.
Il giorno dell’appuntamento il cittadino che desidera depositare le proprie dichiarazioni (disponente) deve presentarsi personalmente, munito di:

L’Ufficiale dello Stato Civile rilascerà al disponente ricevuta dell’avvenuto deposito e registrazione.
L'operatore dell'Ufficio di Stato Civile non prende parte alla stesura delle DAT né fornisce informazioni in merito al contenuto delle stesse.


Il disponente deve presentare la propria richiesta sul modello qui sotto disponibile, che può essere anche compilato al momento dell’appuntamento.

Allegati:

- Modello di richiesta

- Legge 22 dicembre 2017, n. 19 "Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento"

- Circolare n. 1/2018 del Ministero dell’Interno

 

 

Informazioni:

Servizi ai cittadini e Multisportello
Sede municipale, via Bastia Fuori 54/56

tel. 041 57 98 415
tel. 041 57 98 403  
tel. 041 57 98 412  
tel. 041 57 98 401

e-mail sportello.unico@comune.mirano.ve.it

apertura al pubblico:
lunedì, mercoledì, venerdì 8.30 - 13.00
martedì e giovedì 8
.30 - 13.00 e 15.00 - 17.00