15° Censimento Generale della popolazione e delle abitazioni

logo Censimento

Domenica 9 ottobre 2011 ogni famiglia dovrà contare i propri componenti e comunicarli a ISTAT – Istituto Nazionale di Statistica, attraverso il Comune di appartenenza, per permettere di definire le caratteristiche strutturali della popolazione italiana e programmare l’Italia del futuro.

Il 9 ottobre è infatti la data di riferimento per compilare il questionario del 15^ Censimento Generale della popolazione e delle abitazioni, che potrà essere riconsegnato via web o a mano, ma non imbucato nelle cassette postali.
Complessivamente le famiglie coinvolte nel Comune di Mirano saranno circa 11.000.

 

LA CONSEGNA A CASA DEL QUESTIONARIO
Dal 12 settembre al 22 ottobre 2011 ISTAT, tramite Poste Italiane, recapita a ciascuna famiglia un plico con il questionario, la guida alla compilazione e la password per la compilazione via Internet (riportata nella prima pagina del questionario, in basso a destra). Quindi c’è ancora tempo per ricevere il modello a casa. Nel caso in cui la famiglia non lo riceva (è il caso di chi è stato iscritto in anagrafe dopo il 31 dicembre 2010), dal 21 novembre sarà il rilevatore comunale a consegnare il questionario da compilare.


COSA DEVE FARE IL CITTADINO?
La data di riferimento del Censimento è il 9 ottobre 2011, giorno in cui viene scattata la
fotografia del Paese. E’ importante che il cittadino attenda quella data per compilare e restituire il questionario.
Per la prima volta è stata adottata una strategia campionaria: ci saranno, quindi, due tipi diversi di questionario. Il cittadino potrà ricevere  la versione “completa” (di colore rosso), oppure la versione “breve” (di colore verde). La versione completa contiene una serie di quesiti di natura socio-economica che non sono invece presenti nella versione breve.


COME RESTITUIRE IL QUESTIONARIO?

Ogni famiglia avrà a disposizione diverse modalità per la restituzione, a partire da 9 ottobre 2011 fino al 31 gennaio 2012:


Le famiglie che entro il 20 novembre non avranno riconsegnato il questionario compilato riceveranno a casa la visita di un rilevatore comunale, riconoscibile da un tesserino (denominato Carta di autorizzazione per il rilevatore) rilasciato dal Comune. L'operatore è incaricato di sollecitare la restituzione dei questionari compilati ed eventualmente fornire alle famiglie l'assistenza necessaria alla compilazione.


MA DEVO PER FORZA RISPONDERE?
Si ricorda che rispondere al Censimento è obbligatorio a pena di sanzioni (fino a 2 mila euro o 2.500 circa per enti e aziende che rifiutino dati o li diano falsi) così come stabilito dall’art. 7 del d.lgs. n. 322/1989. Rispondere è un dovere ma soprattutto la corretta compilazione del questionario è fondamentale per mettere in luce le caratteristiche del nostro Paese. Il Censimento è rilevazione statistica effettuata ogni 10 anni: serve a “contare” la popolazione e a raccogliere informazioni che costituiscono il punto di partenza per individuare adeguate politiche e azioni di sviluppo, mettendo a confronto le diverse realtà territoriali del Paese.

Tutte le risposte fornite dai cittadini saranno protette dalla normativa sulla privacy (d.lgs. n. 196 del 30 giugno 2003) e le persone che lavoreranno per il Censimento sono tenute al segreto d’ufficio e al segreto statistico.


A CHI CHIEDO INFORMAZIONI?
Per rispondere alle domande sul questionario di Censimento, ISTAT ha attivato il

numero verde gratuito 800.069.701

attivo dal 1° ottobre 2011 al 29 febbraio 2012 (tranne nelle giornate del 25 dicembre 2011 e del 1° gennaio 2012), sabato e domenica inclusi, dalle ore 9.00 alle 19.00 e nel periodo 9 ottobre -19 novembre 2011 dalle ore 8.00 alle 22.00.


In più, per informazioni sulla compilazione, si potrà chiamare:


CENSUS POINT
Anche nel nostro Comune sarà attivo per una giornata il Census point: giovedì 20 ottobre dalle ore 10.00 alle 18.00 stazionerà davanti al Municipio in piazza Martiri. Con una particolare veste grafica dedicata al Censimento accoglierà i cittadini e fornirà del materiale utile per comprendere meglio come partecipare al Censimento.

Per ogni informazione sul Censimento sarà comunque possibile consultare il sito Istat http://censimentopopolazione.istat.it/

 

ATTENZIONE
Si ricorda che i rilevatori del Comune di Mirano saranno muniti di tesserino di identificazione (denominato Carta di autorizzazione per il rilevatore) con dispositivo di anticontraffazione al fine di evitare le truffe.

Per il censimento il Comune di Mirano si avvale della collaborazione di 19 rilevatori (di cui 7 dipendenti interni e 12 esterni) e 2 coordinatori (esterni).
Le spese per realizzare il censimento saranno sostenute dall’ISTAT, senza esborsi per il Comune come accaduto parzialmente dieci anni fa.